chiudi
Contratti Collettivi

CALMA PIATTA SUL CONTRATTO USMAF SASN DEL MINISTERO DELLA SALUTE

Immagine1

Contratto nazionale personale sanitario USMAF-SASN del Ministero della Salute. Fsi-Usae: “Parte pubblica non ha ancora portato sul tavolo la piattaforma contrattuale”

ROMA 12 Settembre – In data odierna alle ore 10:30 presso il Ministero della Salute, la Fsi-Usae ha partecipato all’incontro per discutere e proseguire le trattative del rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale del personale Sanitario non medico, a rapporto convenzionale, operante presso gli ambulatori degli USMAF-SASN del ministero “Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera e dei servizi territoriali di assistenza sanitaria al personale navigante e aeronavigante in Italia”.

All’ incontro erano presenti: il Segretario Nazionale Fsi-Usae Santi Paride e il Coordinatore Fsi-Usae Salzano Nicola del SASN.

Il Segretario Nazionale Fsi-Usae Santi Paride nel suo intervento ha voluto sottolineare, che la Fsi-Usae non condivide l’impostazione di trattare un contratto Nazionale a step, ne tantomeno a modello “minestrone” in quanto si rischia di creare danni ai lavoratori.

Pertanto, la Fsi-Usae ha chiesto alla parte pubblica di presentare nella prossima riunione la propria Piattaforma contrattuale completa di parte normativa ed economica, considerato che Fsi-Usae, Cgil e Usb hanno già presentato la propria piattaforma contrattuale.

Infine la Fsi-Usae ha ribadito la necessità di velocizzare il rinnovo del contratto, e verificare la possibilità giuridica per la stabilizzazione del personale precario con la circolare Madia.