chiudi
Aziende Sanitarie

ASSL CARBONIA: SINDACATO INFERMIERISTICO LESO DA INFERMIERI?

Immagine12

Riceviamo e pubblichiamo

Dirigente Sindacale Territoriale NURSING UP

Cagliari 09/11/2019 A

Commissario Straordinario ATS Sardegna

Oggetto: Replica del Nursing Up all’articolo di “compartosanità.it” del 9 Novembre con titolo INFERMIERI LESI DAL SINDACATO INFERMIERISTICO.

Il Sindacato Nursing Up ha conquistato la massima rappresentatività a livello nazionale.

Lo scrivente Dirigente Territoriale Nursing Up Diego Murracino è un sindacalista con oltre venticinque anni di esperienza e impegno a tutela degli infermieri sardi, è componente della delegazione trattante di parte sindacale nella Ats Sardegna, nella Az.Brotzu e nella AOU di Cagliari. Chiunque interessato può ricercare sul web le iniziative Nursing Up a firma dello scrivente.

Al fine di tutelare gli infermieri del Reparto di Medicina del Sirai il Nursing Up ha scritto alla Direzione ATS, e inviato un comunicato stampa nel rispetto delle prerogative sindacali per le quali non necessita l’autorizzazione da parte di terzi compresi gli stessi infermieri.

Le relazioni sindacali avvengono tra i Dirigenti della Azienda e il sindacato, pertanto ci aspettiamo una risposta da parte della Direzione aziendale, coordinatori e infermieri non hanno titolo a relazionarsi e rispondere per conto della Direzione tanto meno inviare comunicati stampa contravvenendo peraltro alle disposizioni aziendali.

Passando alla sostanza, il Nursing Up ha denunciato a mezzo stampa il fatto che gli infermieri del reparto di Medicina del Sirai inseriscano nel sistema informatizzato le prescrizioni di esami ematochimici contravvenedo alla stessa circolare del Direttore sanitario della Ats che esplicita che si tratta di un atto medico non delegabile.

La questione è seria, la collaborazione tra medico e infermiere deve avvenire nel rispetto dei ruoli, nell’articolo pubblicato dal Compartosanità.it basato su una lettera della quale non è riportata l’identità dei firmatari, gli stessi ammettono di contravvenire alla disposizione della Direzione Sanitaria e di sostituirsi nell’utilizzo del sistema informatizzato previsto alla figura del medico.

Ci meraviglia leggere che esistano ancora gruppi di infermieri che hanno bisogno di recepire una circolare del Direttore Sanitario per venire a conoscenza dei confini delle competenze tra medici e infermieri, e l’idea che l’infermiere sia in alcune realtà ancora succube di una mentalità ancellare al servizio del medico è sconvolgente.

Si deduce che per alcuni infermieri non è ancora chiaro che l’inserimento delle prescrizioni nel sistema informatizzato è l’atto stesso di prescrizione con valore giuridico.

Per quale logica l’infermiere deve trascurare le proprie funzioni a danno della stessa assistenza per fare l’assistente personale del medico?

Il sindacato degli infermieri Nursing Up per le criticità in oggetto chiede un incontro sindacale urgente con il Commissario Straordinario della ATS Sardegna nel rispetto delle prerogative sindacali vigenti.

Diego Murracino
Lunga vita al Nursing Up Dirigente Sindacale Territoriale
NURSING UP