chiudi

Approfondimenti

Approfondimenti

SU USCITA DA DEMANSIONAMENTO E ORDINI DI SERVIZIO ALLE OO.SS. FIRMATARIE DEL CCNL SANITA’

Immagine31

ALLE ORGANIZZAZIONI SINDACALI FIRMATARIE DEL CCNL DI LAVORO COMPARTO SANITA’

FP CGIL – CISL FP –UIL FPL – FSI USAE – FIALS

Gentile Segretario, riprende il dibattito sul demansionamento e sulla dequalificazione professionale infermieristica, sollecitato dal posizionamento della FNOPI con il documento su http://www.fnopi.it/attualita/fnopi-ecco-le-linee-di-azione-della-federazione-sul-fenomeno-demansionamento-id2454.htm e dalle riflessioni sulla revisione del Codice di Deontologia Infermieristica di cui al gruppo di lavoro indirizzato.

Nella prospettiva della presentazione della nuova piattaforma sindacale per il prossimo rinnovo contrattuale, siamo a conoscere se e come la sua organizzazione firmataria dell’accordo vigente e quindi maggiormente rappresentativa intenda superare il dettato delle norme disciplinari – responsabilità disciplinari – obblighi del dipendente – lettera h) ex art. 28/1995 ovvero:

“…eseguire le disposizioni inerenti l’espletamento delle proprie funzioni o mansioni che gli siano impartite dai superiori; se ritiene che l’ordine sia palesemente illegittimo, il dipendente deve farne rimostranza a chi lo ha impartito, dichiarandone le ragioni; se l’ordine è rinnovato per iscritto ha il dovere di darvi esecuzione; il dipendente non deve, comunque, eseguire l’ordine quando l’atto sia vietato dalla legge penale o costituisca illecito amministrativo…”

continua
Approfondimenti

FAKE QUEEN, A VOLTE RITORNANO

Screenshot_20180916-084450_1

Puntuali. Quando l’interlocutore è “uno” e sempre lo stesso…, ogni occasione e utile per i “personata” dei social di manifestarsi per quello che sono. Adesso il pretesto è la composizione del tavolo istituzionale per la stesura del nuovo codice deontologico infermieristico. Lezione magistrale di tale Ana Laura Ruiz e dintorni con l’incredibile arringa: ”chi siete voi per cooptare?”.

Il mondo va adelante e incurante di queste incursioni anche male mimetizzate, che poi è la costante, (fa anche rima).

E vissero tutti fe-laici e contenti. Salutateci Alessandra Ferrari…

continua
Approfondimenti

PER NON DIMENTICARE L’INFERMIERA DI CUNEO E RICORDARE IL MEDICO DI CATANIA: ENTRAMBE VITTIME. FORSE.

Immagine40
Arrestato l’assassino affetto da disordini psichici

Manuela Schellino, 27 anni, era al suo primo impiego

Cuneo, malato uccide infermiera
“E’ stato un raptus sessuale”


TORINO – Non ha mai avuto paura di aiutarlo: eppure Simone Giorgeri, 33 anni, quando ancora non era maggiorenne, aveva dato fuoco a un coetaneo mentre dormiva e, qualche anno dopo, aveva accoltellato due ragazze in un bar. Ma non lo temeva Manuela Schellino, 27 anni, infermiera diplomata al suo primo impiego, da un mese al lavoro nella comunità per malati psichici Casa Margherita, a Belvedere Langhe, nel cuneese. 

continua
Approfondimenti

CURARE E’ EMOZIANTE?

Immagine8
Convegno nazionale Aipas sarà dedicato a emozioni e relazione nei luoghi di cura
La salute è fatta anche di emozioni e nessun operatore sociosanitario può ignorare gli effetti che le emozioni producono nelle relazioni di cura.
Il convegno nazionale Aipas del 2018 si sofferma proprio sul tema “Emozioni e relazione, dignità e cura”. Che cosa succede quando un operatore sanitario tocca un malato o quando non lo tocca?
continua
Approfondimenti

COME PUO’ UNO SCOGLIO ARGINARE IL MARE…

lucio-battisti-122084

Dove vai quando poi resti sola
il ricordo come sai non consola
Quando lei se ne andò per esempio
Trasformai la mia casa in tempio

E da allora solo oggi non farnetico più

a guarirmi chi fu

ho paura a dirti che sei tu

Ora noi siamo già più vicini

Io vorrei non vorrei ma se vuoi
Come può uno scoglio
arginare il mare
anche se non voglio
torno già a volare

continua
Approfondimenti

GDPR IN GAZZETTA UFFICIALE

Immagine3

Decreto Privacy: il testo del provvedimento attuativo del GDPR è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 settembre 2018.

Ora anche l’Italia si è finalmente adeguata al regolamento UE relativo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione degli stessi.

Il decreto Gdpr, che abroga la precedente direttiva relativa al regolamento generale sulla protezione dei dati, dispone novità in merito alle regole per la tutela della privacy dei cittadini italiani ed entrerà in vigore il 19 settembre 2018.

Il decreto attuativo al Gdpr (General data protection regulation) emana nuove regole più serrate a favore della privacy dei cittadini e a “discapito” delle aziende che, per quanto riguarda quelle italiane, dovranno adeguarsi in pochi giorni alle nuove disposizioni dell’Unione Europea.

Per i ritardi nell’adeguamento alle nuove regole sulla privacy le imprese rischiano infatti sanzioni fino a 20 milioni di euro o il 4% del fatturato totale.

continua
Approfondimenti

TRA DIFFAMAZIONE E CALUNNIA C’E’ DI MEZZO IL GIUDICE

Immagine2

Spesso si rischia di confondere il significato della diffamazione con quello della calunnia; d’altronde queste due figure giuridiche sono molto simili tra di loro dal momento che entrambe fanno riferimento al concetto di reputazione dell’individuo.

Tuttavia anche se diffamazione e calunnia possono sembrare simili presentano delle differenze sostanziali tra di loro, tant’è che queste figure sono descritte in due diversi articoli del Codice Penale. La prima infatti è un reato contro la persona, mentre la seconda contro l’amministrazione della giustizia.

Capire quando si può parlare di diffamazione e quando invece si tratta di calunnia è molto importante, così da sapere come muoversi nel caso in cui la vostra reputazione rischi da essere danneggiata da un’offesa o da un’accusa mossa nei vostri confronti.

continua
Approfondimenti

SSN: SI SALVI CHI PUO’

Immagine3

LO STATO DI SALUTE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE
A 40 ANNI DI ETÀ: IL CHECK-UP GIMBE

4 settembre 2018 – Fondazione GIMBE, Bologna

Le classifiche internazionali che confrontano le performance dei sistemi sanitari mantengono un grande fascino e vengono spesso utilizzate nel dibattito pubblico in maniera opportunistica. Tuttavia, misurare la qualità di un sistema sanitario nelle sue varie dimensioni è molto complesso e, di conseguenza, numerose variabili condizionano tali classifiche: tipologia di sistema sanitario, numero di paesi inclusi, numero e tipologia di indicatori, dimensioni della performance prese in considerazione, fonti dei dati e criticità relative al loro utilizzo e alle tempistiche di aggiornamento.

continua
cronache

IL CORSERA INCIAMPA ANCORA SUL TITOLO: INFERMIERA CADE DAL MONOPATTINO

Immagine27
Non siamo avvezzi a stigmatizzare ogni parola scritta dalla stampa nazionale sulla professione infermieristica. Ma quando a perseverare nell’errore giornalistico è il prestigioso Corriere della Sera, la cosa non può passare inosservata. Fermate quei giornalisti così superficiali. All’OSS gli auguri di pronta guarigione e che abbia ristoro dei danni subiti e dei diritti  che discendono dal rapporto di lavoro. (ndr)
Tutto nasce da un banale incidente. Una caduta dal monopattino, appunto. La vittima è una donna di 50 anni, assunta come operatrice socio-sanitaria a tempo determinato da una fondazione che si occupa di assistenza domiciliare ad anziani malati.
La signora, insomma, è una sorta di infermiera-badante che raggiunge i propri pazienti seguendo una tabella oraria e un’agenda prestabilita.
continua
Approfondimenti

TFR E TFS PIGNORABILI?

Immagine3

Sul punto la Corte di Cassazione con sentenza n. 19708/18; depositata il 25 luglio.

Il caso. La Corte d’Appello di Bari dichiarava l’inefficacia del pignoramento dell’indennità di fine servizio di una dipendente del MIUR (ancora in servizio), affermando la non assoggettabilità a pignoramento di somme non ancora esigibili.
Contro tale decisione la dipendente propone ricorso in Cassazione.

Il pignoramento delle somme. Come la Suprema Corte ha già affermato in merito alle somme messe da parte del trattamento di fine rapporto lavorativo, esse rappresentano un diritto certo e liquido e la cessazione del rapporto di lavoro determina la loro esigibilità, con la conseguenza che esse sono pignorabili e devono essere incluse nella dichiarazione resa dal terzo, ex art. 547 c.p.c..

continua