chiudi
Aziende Sanitarie

AGGIUNGI UN POSTO IN LISTA: 95980 IMBUCATI NEI PIANI VACCINALI

AggiungiUnPostoaTavola_FOCUS_web

701.623 i “vaccinati”

95.980 gli “invitati”

558.155 gli “operatori sanitari e sociosanitari”

47.488 gli “ospiti delle strutture residenziali” (Rsa)

1.400 i “soggetti tra i 16 e i 19 anni”

1 sacerdote in “buona fede”

L’ultimo aggiornamento indica che, sul totale, risultano 95.980 soggetti classificati “personale non sanitario”. Categoria molto generica che può inglobare tutti coloro che gravitano nell’universo degli ospedali.

I carabinieri del Nas – riporta Repubblica – stanno acquisendo in diverse Regioni l’elenco dei vaccinandi, per verificare se ci sono stati abusi tali da configurare ipotesi di reato.

“Personale non sanitario”

L’ultimo aggiornamento indica che, sul totale di 701.623 vaccinati, abbiamo 558.155 operatori sanitari e sociosanitari, 47.488 ospiti delle strutture residenziali (Rsa) e ben 95.980 soggetti classificati “personale non sanitario”.

Categoria molto generica che può inglobare tutti coloro che, indipendentemente dall’età, gravitano nell’universo delle Asl e degli ospedali: gli amministrativi che lavorano in ufficio, gli addetti alla manutenzione e alle pulizie, i manager, i cuochi e i camerieri delle mense, i centralinisti, gli uscieri, gli specialisti che non lavorano direttamente con i contagiati.

La confessione del sacerdote

Ha ammesso di essere una delle persone vaccinate a Scicli (Rg) il 5 gennaio scorso con il metodo del “passaparola”, ma ha anche sottolineato di averlo fatto “in buona fede”. Don Umberto Bonincontro, sacerdote ultraottantenne, in un’intervista a un’emittente locale ha spiegato di essere stato contattato dal personale amministrativo dell’Asp di Ragusa per contribuire a utilizzare al più presto le fiale scongelate di vaccino, che altrimenti sarebbero andate perse, perchè alcune persone in lista non si era presentate. Il sacerdote ha aggiunto di avere contattato anche alcuni suoi conoscenti per informarli che c’erano alcune dosi di vaccino disponibili. Della vicenda si stanno occupando anche i Carabinieri dei Nas che hanno interrogato alcune persone vaccinate dal personale Asp senza un preciso criterio di priorità.

Vaccini per gli anziani over 80

Intanto con l’arrivo in Italia del vaccino Moderna, oltre a medici e ospiti delle Rsa, potrebbero partire già in questi giorni le vaccinazioni degli anziani over 80. Dal momento che – secondo alcune stime – vaccinare questa fascia della popolazione potrebbe diminuire le vittime del Covid-19 in Italia del 50%. Attualmente gli ultraottantenni sono in lista per fine febbraio. Si valuta di vaccinare prima del previsto anche gli insegnanti, per provare ad accelerare la riapertura delle scuole.

https://notizie.tiscali.it/cronaca/articoli/furbetti-vaccini-100mila/